29 - 04 - 2021 | Cercare casa

Cercare casa è una bellissima avventura.



Chi entra in un’agenzia immobiliare può avere due obiettivi: vendere casa, cercare casa.
Sì, certo, capita anche che ogni tanto alcune persone – magari qualche cliente che si è affidato a noi gli anni passati – venga per scambiare due parole e raccontarci come ha arredato la casa o farci vedere le foto dell’ultimo divano alla moda che “in quel salotto sta proprio bene”.
È sempre un piacere.
Tuttavia, dicevo, chi entra in uno studio immobiliare il più delle volte sta cercando casa.
Per questo non ho iniziato l’articolo con la classica domanda “Stai cercando casa?”. Sarebbe banale.
Prima di mettermi a scrivere ho fatto una breve analisi dei contenuti dei miei competitor: hanno tutti cinque regole d’oro per trovare casa nuova o sei dritte per trovare casa o ancora sette consigli per cercare la casa migliore.
Ancora una volta mi stacco un po’ da questi toni e scrivo subito un’affermazione forte: non ci sono regole auree per cercare casa perché ognuno di noi ha bisogno di un luogo con caratteristiche diverse.
Non me la sento di dare delle norme fisse per effettuare una ricerca perché casa non significa solo mattoni: la casa è un luogo legato alle nostre emozioni. Quando andiamo a visitare un appartamento o una villetta dobbiamo sentirci bene fra quelle mura, provare un senso di sicurezza e percepire quel qualcosa in più che ci faccia dire: “Questa è la casa ideale PER ME”.

Ci sono senza dubbio dei criteri oggettivi che vengono utilizzati per valutare l’acquisto di una nuova soluzione abitativa e che si sommano alle sensazioni provate nel far visita all’immobile.
In questo articolo vorrei darti qualche suggerimento che, secondo la mia esperienza, può esserti utile per iniziare a chiarire le idee e non disperdere tempo ed energia nella ricerca di un immobile.
Faccio una breve premessa: oggi il web offre numerose possibilità per andare alla ricerca di una casa e sono moltissimi i siti sui quali è possibile curiosare fra diverse proposte.
Io stesso ne faccio uso, lo dico senza problemi, perché danno un’ampia panoramica degli immobili a disposizione e aiutano a comprendere il valore del mercato e la situazione nella quale ci si muove.
Usali, questi siti: guarda cosa offrono e prova a farti una prima (anzi, una primissima) idea di ciò che c’è a disposizione. Guardare più proposte, nella fase iniziale di ricerca, può essere utile per prendere spunti e venire a conoscenza di soluzioni alle quali magari non avevi pensato.
Ti faccio degli esempi: gli appartamenti a piano terreno che hanno un giardino privato come se fossero villette; il bagno en suite collegato alla camera matrimoniale; la casa soppalcata nella quale poter allestire uno studio per la tua attività professionale.
Osserva tutto come se fossi di fronte ad una bancarella del mercato colma di proposte.
Lo hai fatto? Bene, ora posso darti i miei cinque suggerimenti (non regole, ben inteso) per cercare casa.

1. Rivolgiti ad una agenzia immobiliare e confidati.
È arrivato il momento di fare ordine: hai visto un sacco di proposte che ti piacciono ma non sai bene ancora che cosa vorresti e quale soluzione potrebbe essere migliore per te e per la tua famiglia.
L’agente immobiliare serve proprio a questo: a fare ordine. In base alle richieste che mi arrivano dai clienti scremo le proposte per stringere il raggio d’azione.
In questa prima fase il mio compito è solo uno: ascoltare. E il tuo solo uno: parlare.
Raccontami tutto ciò che cerchi in una soluzione abitativa: quante camere vorresti, se ti piace la cucina a vista, preferisci il terrazzo il balcone, ami la mansarda o le soluzioni moderne. Maggiori sono i dettagli che mi dai, migliore sarà la ricerca che potrò fare.

2. Rifletti sul tuo budget.
Non è scontato: prima di recarti in agenzia verifica a quanto ammonta il tuo budget a disposizione per l’acquisto. Prendi un appuntamento con la tua banca o con il tuo consulente (il private banker) e confrontati con lui/lei ipotizzando anche la cifra da destinare ad un mutuo.
La variabile prezzo è importante: molte volte mi è capitato di proporre case con un valore troppo elevato per l’acquirente perché non mi era stato detto, in fase iniziale, quale fosse il reale budget di spesa.
Nel nostro studio immobiliare vige il massimo rispetto e la più elevata discrezione nei tuoi confronti: se il tuo limite è 100, non vergognarti a dirlo. Se puoi spendere 300 ti farò vedere proposte diverse.

3. Rifletti sulla località.
Restringere la zona di ricerca della casa che si intende acquistare può essere utile, ma non chiudere troppo il raggio di azione. Mi spiego meglio: a volte capita che a pochi chilometri di distanza dal tuo limite ci sia una vera occasione che vista di persona potrebbe farti cambiare idea.
Certo, se cerchi a Varese non ti propongo Novara, rimango nel territorio di tua preferenza. Però accetta di andare anche “un po’ più in là” o “un po’ più in su”: non è la benzina che risparmi per andare a lavorare a fare la differenza, ma la qualità della tua vita nella sua globalità.

4. Casa chiavi in mano o da ristrutturare?
Questa è una differenza importante, un criterio da impostare subito, per diverse ragioni: innanzitutto varia il prezzo. Una casa nuova o in condizioni abitabili costa di più, un rustico da ristrutturare di meno ma dovrai fare attenzione alla cifra da considerare per metterlo a posto.
Tutte e due le soluzioni sono molto valide, non poniamo limiti: dipende molto dalle tue esigenze attuali. Faccio un esempio: sei giovane, hai tempo e voglia di sistemare una casa che ti piace e ristrutturarla con calma? Ti proporrò immobili adatti.
Hai un bimbo piccolo, la tua famiglia ha l’esigenza di trovare in breve una casa con una stanza in più? Forse meglio scegliere la soluzione chiavi in mano.

5. Voglio andare a vivere proprio qui.
La ricerca di una casa implica un grande investimento di tempo e il suo acquisto un importante investimento di denaro. Cerca di trovare una soluzione che sia per te definitiva: non lesinare sulla stanza in più, non rimuginare sul garage, pensa se hai bisogno della cantina. Sarebbe sciocco rinunciare a qualcosa di utile e pentirsi dopo qualche anno, andando quindi alla ricerca di una nuova soluzione.
Anche perché i mutui non sono così semplici da aprire, chiudere ed estinguere.
Quando pensi alla tua casa, dovresti essere in grado di fare una proiezione della tua situazione personale, professionale e famigliare sul medio termine (sul lungo no, ma sul medio sì).
Lo dico per esperienza personale, perché ho visto moltissime persone pentirsi si non aver investito quei 10 mila euro in più che gli avrebbero dato agio e spazio.

È semplice scegliere casa? NO.
È veloce cercare casa? Nemmeno.
Però è una bellissima avventura. Per me è come un viaggio, un’esperienza che ci modifica: quando decidiamo di cambiare casa dobbiamo fare un’analisi concreta delle nostre possibilità e poi un’analisi interiore di definizione degli obiettivi di vita.
Noi ti possiamo aiutare, come ho scritto sopra, a fare ordine e a prendere decisioni oculate in termini di investimenti immobiliari.
Ma le emozioni, le sensazioni... sono tutte tue.


Contattaci per approfondire l'argomento:

+39 0332 280230

info@studiosanmartino.it

Torna agli articoli

Orari

Da Lunedì a Venerdì: 09:00 | 18.30

Sabato: 09:00 | 12.00

Domenica: Chiuso